Sala delle conchiglie

Al piano terra dell’ala occidentale, si trova la galleria delle conchiglie: la lunga galleria, oggi chiusa da vetrate, era in origine un loggiato aperto. La piacevole decorazione di gusto manieristico dispiega rilievi e cornici di conchiglie, che riproducono un repertorio di forme tratte in parte dal mondo marino (granchi, cavallucci marini, ancore). L’ambiente, restaurato negli anni Venti, aveva subito gravi danni a metà dell’Ottocento, a seguito dell’utilizzo come scuderia da parte delle truppe austriache.

Barchessa

Cantine palladiane

Museo lapidario

L’impianto originario dell’edificio (spesso elencato tra le opere palladiane) è attribuito ad Andrea Palladio, e da lui prendono il nome le zone specifiche dell’area orientale al piano terra, collegate alla barchessa ed al museo lapidario, destinate in toto alla manifestazione.

Gli spazi espositivi

All’VIII edizione di Sposi Oggi – seconda del 2018 – saranno presenti i migliori professionisti del settore “wedding” del panorama Veneto, in grado di offrire prodotti e servizi di prima qualità ed eleganza, unici nel loro genere: abiti da sposa, bomboniere, fotografi, agenzie viaggio e tutto quello che è legato al giorno del matrimonio. Per l’occasione Viila COntarini sarà eccezionalmente dedicata IN ESCLUSIVA alla manifestazione ed oltre alle aree utilizzate nell’edizione di gennaio (l’intero piano terra dell’ala occidentale – sala delle conchiglie e cantine dei tedeschi), saranno godibili anche l’ala occidentale (cantine palladiane e barchessa) e l’intero piano nobile, oltre allo splendido parco.

Cantine dei tedeschi

Alle spalle della galleria delle conchiglie si trovano le cantine dei tedeschi, ovvero i locali adibiti a punto di ristoro delle truppe germaniche in servizio durante la seconda guerra mondiale. Le pareti sono decorate da pitture eseguite dagli stessi militari. Normalmente non sono visitabili, ma saranno eccezionalmente concesse per questa splendida manifestazione.

Piano nobile

Dall’ingresso principale si entra nel grande auditorium, la sala più grande del complesso, nel corpo centrale che, con la soprastante “sala della musica”, detta anche “della chitarra rovesciata”, va considerato un vero e proprio teatro sonoro dalle caratteristiche acustiche uniche. La sala della musica presenta un’apertura circolare sul pavimento, in corrispondenza del centro della volta del sottostante auditorium. La musica, eseguita dagli orchestrali posti sulle balconati aggettanti, aveva così modo di amplificarsi grazie al controsoffitto di legno, costruito come la cassa armonica di una immensa chitarra, fluendo poi attraverso il foro per spandersi nell’auditorium.
Da qui partono le due ali parallele della villa che si suddividono in varie sale comunicanti, affrescate con temi biblici, mitologici, scene di caccia, mosaici e giochi prospettici per lo svago degli ospiti. Un passaggio nell’ultima sala permetteva di raggiungere l’emiciclo dove erano situate le stanze degli ospiti. Parte delle sale furono restaurate o decorate ex novo nell’Ottocento.

Torneranno all’ VIII edizione di SPOSI OGGI…

Agenzie di Viaggi

Abiti da sposa, sposo e cerimonia

Arredamento casa

Ristoranti e location

Fiorerie

Studi fotografici

Wedding planner

Catering

Pasticcerie

Gioiellerie

Fuochi d’artificio – Spettacoli pirotecnici

Allestimenti, strutture e prodotti per la casa

Condividi questa pagina!

Condividi questa pagina con i tuoi amici e invitali a visitarci!